Chiama Subito 339 1526116

Home » Guide » Ecobonus 2017: confermata manovra detrazione fino al 2021

Ecobonus 2017: confermata manovra detrazione fino al 2021

Lavori ed interventi importanti di riqualificazione energetica degli immobili: prorogata fino al 2021 la detrazione per interventi importanti, confermata ancora per un anno manovra di riqualificazione energetica con detrazione al 50%.

Conferma e potenziamento: sono queste le due parole chiave che interessano l’ecobonus 2017, una manovra finanziaria che consente un notevole risparmio per tutti coloro che vogliono potenziare l’impatto energetico dei propri edifici, inclusi anche gli adeguamenti antisismici. Partiamo dal potenziamento: la manovra finanziaria da 27 miliardi prevede tra l’altro il potenziamento dell’ecobonus che è stato confermato per ulteriori 5 anni. Si tratta di un insieme di detrazioni fiscali che vanno ad alleggerire il portafoglio di tutti coloro che vogliono riqualificare dal punto di vista energetico i propri immobili comprese le parti comuni degli edifici condominiali.

Una novità importante riguarda la proroga della detrazione fiscale del 65%, che è stata estesa fino al 2021 e che riguarda in particolare gli interventi di riqualificazione eseguiti per gli immobili di tipo condominiale. Questo bonus si applica anche fino al 70% nel caso di operazioni sull’intera struttura dell’immobile e sale fino al 75% nel caso in cui l’intervento di riqualificazione energetica sia volto a migliorare le prestazioni dell’immobile sia durante la stagione fredda sia durante l’estate.

La detrazione inserita nella manovra eco bonus riguarda anche gli interventi che vengono effettuati su immobili precedentemente non adeguati ad affrontare le conseguenze spesso devastanti del terremoto: è il caso soprattutto delle abitazioni e degli edifici in genere costruiti in territori ad alto pericolo sismico e che possono rientrare in una detrazione che parte dal 50% delle spese sostenute fino addirittura all’80%. In particolare questo ultimo caso è dedicato ad operazioni sugli immobili che modificano in maniera sostanziale la classe di rischio.

Tutte queste detrazioni sono attuabili fino al 2021 così come stabilito nel documento programmatico di bilancio 2017: questa manovra con il suo insieme di agevolazioni fiscali è stata effettuata per incentivare il miglioramento delle prestazioni energetiche e gli adeguamenti antisismici  consentendo così un impatto economico meno oneroso per i cittadini proprietari di immobili, per i condomini ed anche per gli alberghi (può essere il caso delle agevolazioni al 70%).

E a proposito di interventi di riqualificazione energetica permangono le detrazioni e le agevolazioni fiscali che coprono il 50% della spesa sostenuta per effettuare delle ristrutturazioni semplici, che includono tra gli altri anche installazione di impianti fotovoltaici e batterie. In questo caso coloro che vogliono migliorare la prestazione energetica dell’edificio ottenendo energie e calore dalle risorse naturali possono chiedere ed ottenere, in seguito all’implementazione di pannelli fotovoltaici la restituzione della metà della spesa sostenuta per l’adeguamento. E’ importante ricordare che nonostante l’ecobonus sia attivo sino al 2021 questa tipologia di agevolazione, per il momento e salvo eventuali proroghe resterà attiva fino al 31 dicembre 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *