Chiama Subito 339 1526116

Home » Fotovoltaico » Tipologie di impianti

Tipologie di impianti

Tipologie di impianti fotovoltaici: dove installarli? Quale tipologia scegliere?

Dove possiamo installare il nostro impianto

Nella maggior parte dei casi gli impianti fotovoltaici vengono posizionati sui tetti a falda delle abitazioni di utenti privati o di aziende. Tuttavia, essi possono essere anche  installati su terrazze piane in una struttura inclinata di 30° e orientata a sud, in maniera da ottenere il massimo assorbimento dei raggi solari.

Il vantaggio è presto detto. Infatti, posizionandoli in questa determinata maniera, gli impianti avranno più ore di luce a disposizione rispetto ad un diverso orientamento.

In alcuni casi si sceglie di allocarli su parti che vengono considerate di pertinenza ad unità abitative, come pergole e pensiline: non è raro il caso – come spesso avviene da parte dei nostri clienti – in cui si decida di  posizionare i pannelli su terreno.

Determinato il luogo di installazione più consono alle nostre esigenze, avremo garantita una tecnologia che ci permetterà di  assorbire in maniera ottimale i raggi solari che saranno trasformati in energia elettrica utile al nostro fabbisogno.

(Suggerisco immagine impianto su tetti a falda e/o su terreno)

Le tipologie di impianto fotovoltaico

  • Sistemi isolati

    Essi non sono connessi alla rete elettrica, e l’energia in eccesso che riescono a produrre viene accumulata in idonee batterie locali.
    L’energia archiviata da questi accumulatori verrà erogata successivamente. Questo sistema autonomo permette di produrre l’energia necessaria al fabbisogno tipo di un’abitazione, e permette anche di illuminare luoghi, dove non esiste un impianto di rete elettrica, come alcune zone disagiate del nostro paese, e quindi di risolvere problemi di servizio pubblico, come l’alimentazione dell’illuminazione e della segnaletica stradale.

  • Sistemi connessi alla rete elettrica

    Essi sono connessi alla rete elettrica e, grazie al collegamento diretto, riescono a permetterne il corretto scambio.
    Con questa tipologia di impianto i nostri clienti potranno utilizzare sia l’energia prodotta dallo stesso, sia quella fornita dalla rete nazionale. Il principio di questo impianto consente di produrre energia elettrica e cederla direttamente alla rete nazionale, avendo il costo totale della bolletta di energia elettrica calcolato in maniera algebrica relativamente ai due flussi di energia.

  • Gli impianti a isola

    Essi garantiscono la fornitura di energia elettrica, in zone non servite dalla rete nazionale: permettono di risolvere problemi di servizio pubblico in alcune zone disagiate del nostro paese, e di alimentare ad esempio, gli impianti di illuminazione stradale.

  • Pensiline fotovoltaiche e carpot

    Sono strutture a falda unica, prodotte con materiali che possono andare dal legno lamellare all’alluminio: sono ricoperte di pannelli fotovoltaici, vengono utilizzate come copertura di parcheggi o di percorsi pedonali, e vengono poste ad un altezza minima di 2 metri da terra.  Il carpot è una pensilina utilizzata e progettata per i parcheggi delle auto, che consente di coprire i metri quadri adibiti a parcheggio producendo energia elettrica senza inquinare.

    (Suggerisco a questo punto immagine su pensiline o stalli auto)