Chiama Subito 339 1526116

Home » Solare termico » Pannelli solari termici

Pannelli solari termici

Pannelli solari termici, ovvero collettori solari: utili per consentire la conversione dell’energia solare ed il conseguente accumulo per la produzione di acqua calda sanitaria, ve ne sono in commercio di varie tipologie che rispondono alle più diverse e disparate esigenze e necessità

L’uso dei pannelli solari termici – o, per meglio dire, i collettori solari – rappresenta oggi un valido aiuto per l’utilizzo dell’energia solare allo scopo di riscaldare l’ambiente e l’acqua sanitaria di uso comune. Le nostre case, quindi, possono essere chiaramente riscaldate anche soppiantando la vecchia caldaia tradizionale – ovvero la classica caldaia che fa uso di combustibili fossili o pellet – con un tipo di caldaia più moderna ed anche più conveniente ed economica.

Tipologie di pannelli solari termici: quanti e quali esistono in commercio

Ma quanti tipi di pannelli solari esistono e come si fa a scegliere tra le varie tipologie presenti, oggi, in commercio?

Gli impianti solari sono utili per ottenere acqua calda sanitaria e per il riscaldamento degli ambienti: non vanno, quindi, in questo senso, confusi con la produzione di energia elettrica ma sono comunque dedicati alla produzione di energia che consente la conversione in produzione di acqua calda ed uso del riscaldamento dell’ambiente.

La differenza tra i vari pannelli solari termici si rappresenta in base a diversi fattori. Uno tra essi considera anche il fatto che, al giorno d’oggi, esistono varie tipologie di questi impianti, la cui resa è variabile anche a seconda del tipo di installazione e delle esigenze e necessità del cliente. Pertanto, quando parliamo di pannelli solari termici o collettori solari, facciamo per lo più riferimento a due diversi tipi di pannello: i pannelli solari termici vetrati, che sono i più tradizionali che esistano, in quanto rappresentano comunque i pannelli più “datati”, ma sono ancora funzionali e molto utilizzati; dall’altro lato, poi, è possibile anche fare riferimento ai pannelli a tubi sottovuoto, che, a differenza dei primi, hanno una resa migliore nei climi più rigidi.

Infatti, a questo proposito, occorre ricordare che la differenza tra i vari tipi di pannelli solari fa anche riferimento al tipo di clima del luogo in cui si intende effettuare l’installazione: in regioni con climi più freddi, sarà necessario o quantomeno consigliato installare i pannelli a tubi sottovuoto.

Diversi tipi di pannelli solari termici, ma anche di impianto

Oltre alle differenze effettive dei pannelli solari termici, è bene anche ricordare che vi sono anche diversi tipi di impianto a cui si fa riferimento: infatti, vi è un impianto chiamato a circolazione naturale che è senza dubbio anche il più economico (si possono utilizzare sia i pannelli solari vetrati che quelli a tubi sottovuoto), e l’impianto detto a circolazione forzata, che è anche quello più costoso.

La differenza principale risiede nei costi di installazione, ma ricordiamo che il secondo tipo di impianto preferisce l’installazione dei pannelli a tubi sottovuoto, anche perché è più indicato per i climi più rigidi.