Chiama Subito 339 1526116

Home » Solare termico » Tipologie di impianti

Tipologie di impianti

Tipologie di impianti solari termici: quali scegliere, a circolazione naturale o forzata?

Gli impianti solari termici consentono di produrre l’acqua calda della vostra abitazione attraverso l’utilizzo dell’energia fornita dal sole.

L’energia solare è la prima fonte di energia rinnovabile per eccellenza ed oggi, infatti, essa si utilizza in maniera intensa pensando a quanti benefici possa trarne il nostro pianeta.

Tuttavia si rende comunque necessario per il bene della terra, che venga ancora incrementato l’utilizzo di tecnologie che producano  energia elettrica sfruttando i raggi solari inesauribili, andando così a sostituire le tecnologie più dannose.

La nostra azienda consente di scegliere l’impianto più convenevole alle esigenze dei propri clienti, consentendo a loro di risparmiare annualmente sulla bolletta dell’energia elettrica  circa il 50% – 80% in relazione  alla tecnologia adottata.

Lo Stato inoltre tende a sostenere questa scelta volta per lo più ad aiutare oggettivamente l’ambiente, mettendo in atto varie campagne incentivanti che rimborsano un’ottima percentuale sulla spesa sostenuta per acquistare ed installare l’impianto.

Come dicevamo, la nostra scelta non darà solamente un beneficio alla nostra tasca, ma anche alla nostra salute, tanto che essendo una tecnologia ecologica, ci consentirà  di ridurre le emissioni inquinanti nell’aria attorno all’ambiente che ci circonda.

Le tipologie di impianto solari termici

  • Impianto solare a circolazione naturale

    Gli impianti costituiti da pannelli solari termici a circolazione naturale sono delle tecnologie che forniscono acqua calda sanitaria in assenza di vasi di espansione o altri meccanismi. Essi funzionano attraverso il semplice principio della convenzione del fluido riscaldato che, diminuendo il proprio peso, fa innescare dei moti convettivi dal basso verso l’alto. Il sistema andrà ad essere composto da un serbatoio dove sarà contenuta l’acqua calda sanitaria e, da un pannello solare che dovrà essere posizionato inferiormente ad esso per garantire un’ottima riuscita dei risultati prodotti. Questa tecnologia avrà bassi costi di gestione in quanto non è coadiuvata da pompe elettriche.

  • Impianto solare a circolazione forzata

    Questo tipo di impianto prevede la presenza di una pompa elettrica che serve a far circolare il fluido vettore costituito  di solito da una miscela composta da acqua e antigelo. Il fluido, riscaldato dall’energia solare captata dal pannello solare posto all’esterno della nostra abitazione, passerà all’interno del serbatoio di accumulo e tramite una serpentina riscalderà l’acqua che si trova nel serbatoio. Con l’adozione di questo impianto il serbatoio andrà posizionato all’interno della nostra abitazione, mentre all’esterno della casa andremo a posizionare uno o più pannelli solari termici. Questo tipo di impianto, per la sua complessità, è un po’ più costoso rispetto a quello a circolazione naturale e, la sua adozione si rende necessaria se avremo la necessità di farci installare un impianto di dimensioni medie o grandi, ma anche se avremo la necessità di posizionarlo  in zone dove il clima è freddo.

 

(Inserire immagine rappresenta i due diversi  tipi di impianti)